Mondiali Giovanili: azzurrini pronti per la rassegna iridata

06/08/2019

Tipo: Nazionali Disciplina: Targa


Dal 18 al 26 agosto la Nazionale Giovanile FITARCO sarà a Madrid per l'appuntamento clou della stagione. Ecco i 24 azzurrini che scenderanno in campo in Spagna al Mondiale di categoria


Dopo aver affrontato le due tappe di Youth Cup di Catez in Slovenia e di Bucarest in Romania è ormai alle porte l'appuntamento clou stagionale per la Nazionale Giovanile che, dal 18 al 26 agosto, sarà impegnata ai Campionati Mondiali di categoria a Madrid, in Spagna.
Il Responsabile Tecnico del settore Stefano Carrer ha convocato 24 arcieri, 12 per la divisione olimpica e 12 per la divisione compound, il numero massimo che una Nazionale può portare alla rassegna iridata. 

I CONVOCATI DELL'ARCO OLIMPICO - Nell'arco olimpico juniores scenderanno in campo Alessandro Paoli (Arcieri Iuvenilia), Matteo Santi (Arcieri Città di Terni), Niccolò Lovo (Arcieri del Cedro), Karen Hervat (Trieste Archery Team), Elisa Ester Coerezza (Compagnia Arcieri Monica) e Tatiana Andreoli (G.S. Polizia di Stato - Fiamme Oro), al suo ultimo mondiale da junior dopo aver vinto l'oro ai Giochi Europei di Minsk e aver partecipato a giugno alla rassegna iridata della Nazionale. 
Nella categoria allievi sono stati convocati Francesco Gregori (Arco Club Riccione), Federico Fabrizzi (Arcieri Montalcino), Matteo Balsamo (Arcieri di Artemide), Aiko Rolando (Arcieri Iuvenilia), Beatrice Pardini (Arcieri Bosco delle Querce) e Ginevra Landi (Maremmana Arcieri G. dalle Bande Nere). I

CONVOCATI DEL COMPOUND - 
Nell'arco compound ci saranno tra gli junior Alex Boggiatto (Arcieri Collegno), Luca Pinna (Arco Club Portoscuso), Fabio Randazzo (Arcieri Monica), Eleonora Grilli (Arcieri Monica), Elisa Roner (Kosmos Rovereto), Paola Natale (Arcieri Malpaga B. Colleoni Bergamo). 
Per la categoria gli allievi scenderanno in campo Antonio Brunello (Kosmos Rovereto), Valentino De Angeli (Arcieri di Rotaio), Giacomo Cuogo (U.S. San Marco Stigliano), Elisa Bazzichetto (Arcieri del Torresin), Martina Serafini (Arco Club Tolmezzo), Michelle Maria Bombarda (Arcieri Decumanus Maximus). 

LO STAFF FEDERALE - Al seguito degli azzurrini ci saranno il consigliere federale Liviana Marchet, i coach del ricurvo Giovanni Falzoni e Fabio Olivieri, il coach del compound Mariaraffaella Motta e lo psicologo Manolo Cattari. 

L'ITALIA AI MONDIALI GIOVANILI: I PRECEDENTI - Ai Mondiali di Madrid l'Italia dovrà difendere il titolo iridato juniores femminile olimpico conquistato da Lucilla Boari, Vanessa Landi e Tatiana Andreoli nella scorsa rassegna iridata di Rosario 2017. Le azzurre, titolari poi anche ai Mondiali di Città del Messico e questa estate ai Mondiali di 's-Hertogenbosch con la Nazionale maggiore, hanno ottenuto in Argentina un risultato mai raggiunto prima. Il primo titolo iridato giovanile l'Italia lo vinse nel 1991 in Norvegia con la squadra maschile olimpica composta da Filippo Clini (che vinse anche l'argento individuale), Fabio Conti, Efrem Mazzucco e Carlo Andriolo. Nell'edizione successiva in Francia Marco Tognini, Michele Frangilli, Matteo Bisiani e Fulvio Verdecchia vinsero invece l'argento. Nel '94 a Roncegno (Tn) gli azzurrini del ricurvo tornarono subito sul primo gradino del podio grazie a Marco Tognini, Calogero Sgarito, Michele Frangilli e Matteo Bisiani. L'oro successivo arrivò nel 2002 in Repubblica Ceca nella categoria allieve ricurvo con Carla Frangilli, Maura Frigeri, Pia Lionetti ed Elena Tonetta.
Nel 2004 in Gran Bretagna, è stata invece Carla Frangilli, ad ottenere l'oro individuale allieve ricurvo, impresa che ha portato a termine nel 2006 in Messico Anastasia Anastasio tra le junior compound. Il terzo titolo iridato individuale italiano lo ha poi conquistato nel 2008 in Turchia Luca Melotto tra gli junior arco olimpico. Nel complesso l'Italia in 15 edizioni dei Campionati Mondiali Giovanili ha conquistato 7 ori, 8 argenti e 12 bronzi.



Collegamenti relativi alla notizia



Torna indietro